Amazon Campus Challenge

Amazon Campus Challenge

Quella offerta da Amazon è una delle migliori opportunità in circolazione per tutti gli appassionati del “digitale”. L’Amazon Campus Challenge è alla sua terza edizione (la seconda è terminata a giugno 2021), dopo il grande successo riscosso negli anni passati è nuovamente pronta a coinvolgere quanti più giovani possibili in un contest di grande spessore. Chi vi partecipa ha l’opportunità di arricchire col nome di un’azienda ai vertici mondiali il proprio curriculum vitae, aldilà di quello che sarà il piazzamento finale nella graduatoria. Inutile dire cosa significherebbe inserire il proprio nome nell’albo d’oro di una challenge targata Amazon: la carriera lavorativa proseguirebbe a vele spiegate!

Obiettivi

L’Amazon Campus Challenge vuole rispondere a due questioni assolutamente centrali nel XXI secolo: offrire ai giovani l’opportunità di mettersi in gioco e cercare una soluzione a tutte le difficoltà che stanno incontrando le piccole e medie imprese per rimanere al passo coi tempi. Proprio quest’ultimo è il tema attorno al quale gira l’intero progetto: i partecipanti dovranno proporre un’idea e il relativo sviluppo pratico per migliorare il posizionamento di un’azienda a loro scelta. La chiave del progetto sarà l’utilizzo del marketplace di Amazon, ma per valorizzare al meglio il proprio lavoro bisognerà porre l’attenzione su diversi aspetti: come la creazione di un sito web o la realizzazione di una campagna di advertising. In altre parole, quindi, i ragazzi dovranno trasformare la commercializzazione tradizionale della loro impresa in una commercializzazione all’avanguardia, capace di distinguersi in un mercato ultra-competitivo come quello attuale.

La passata edizione

La seconda edizione italiana della Amazon Challenge si è conclusa il 17 giugno 2021 con la vittoria di Sara Marvataj e Leonardo Rossi (entrambi dell’Università di Brescia). Il loro progetto ha risollevato le condizioni di un piccolo negozio del Bresciano impegnato nella vendita di poltrone, divani e postazioni letto. L’importante incremento di entrate che hanno generato a favore della piccola impresa ha garantito loro il primo premio e la considerevole cifra di 10mila euro che Amazon ha messo in palio. Non hanno, comunque, disperato i secondi e i terzi classificati: le due squadre “Internet of Pesto” e “MUVART” hanno, infatti, vinto rispettivamente 7mila e 5mila euro.

Le fasi del progetto

Il programma si suddivide in quattro diverse fasi.

1) La prima parte consiste nell’iscrizione del team. Ogni team dovrà essere composto da un minimo di due studenti sino a un massimo di cinque. È altamente consigliabile avere all’interno della propria squadra quante più competenze possibili: è vero che la voce principalmente valutata è il fatturato, ma per raggiungerlo non sarà basterà essere esclusivamente degli ottimi marketer.

2) Nella fase 2 bisognerà registrare i componenti del team e ricercare l’azienda con cui portare avanti il proprio progetto. Ogni squadra dovrà mettersi in contatto autonomamente con le aziende locali per convincerne una a partecipare alla Challenge. L’azienda deve essere insediata in Italia e in passato non può aver venduto i suoi prodotti su Amazon.

3) La terza parte coincide con l’attuazione del progetto. Bisognerà accompagnare l’azienda partner nella sua svolta digitale, dalla creazione di pagine prodotto al monitoraggio delle performance ottenute. Ogni team avrà nelle sue mani il futuro dell’impresa e dovranno adottare tutte le strategie che hanno a disposizione per ottenere i risultati prefissati. Il tempo a disposizione sarà di circa due mesi; nella seconda edizione l’arco di tempo andò da marzo a maggio. È essenziale inviare il business plan entro le scadenze riportate sul sito ufficiale, pena l’esclusione dalla graduatoria finale.

4) La parte finale avviene nella sede italiana di Amazon e vedrà riunite le cinque squadre che hanno ottenuto il punteggio migliore nella fase di vendita on-line e nel business plan. Ogni team potrà presentare il proprio progetto con l’obbiettivo di convincere una giuria di esperti che il loro sia effettivamente il programma migliore tra gli oltre settanta gruppi partecipanti (numeri ripresi dall’edizione 2021).

Perché partecipare

Seppur le motivazioni emergano da sé, l’Amazon Campus Challenge si differenzia da molti degli altri programmi che compaiono sui profili di GeCo.ita per un motivo in particolare. Tutte le opportunità che vengono messe a disposizione dei giovani hanno un valore inestimabile, valore che solitamente è riconducibile alla bontà dell’esperienza offerta. Amazon, oltre ad offrire un qualcosa che è estremamente formativo, mette in palio una consistente somma economica. L’investimento di tempo ed energie dei partecipanti, quindi, viene ripagato nell’immediato e non soltanto col progredire delle loro carriere lavorative.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: